Un remote flash mob anima la città

Home / Blog / Un remote flash mob anima la città
Un remote flash mob anima la città

Sabato 10 settembre 2016, un remote flash mob ha coinvolto la città di Savignano sul Rubicone, dalla centralissima piazza Borghesi fino al ponte romano sul Rubicone.

Più di trenta persone hanno dato vita a una performance che ha attirato la curiosità di tanti. Questo evento rientra all’interno del progetto con il quale l’Associazione 49 a.C. ha partecipato al contest per startup organizzato da Nuove Idee, Nuove Imprese e sostenuto, fra gli altri, dalla Camera di Commercio di Rimini, dalla Fondazione Carim e dalla Repubblica di San Marino. L’iniziativa è volta a promuovere il brand territoriale del Rubicone. Una risorsa naturale, oltre che storica.

Attraversare il Rubicone

Il 10 gennaio del 49 a.C., Giulio Cesare decise di contravvenire agli ordini di Roma e attraversò il fiume Rubicone che segnava il confine oltre il quale un generale romano non poteva portare le armi. Invece, Giulio Cesare sfidò Pompeo e i poteri di Roma, pronunciando in quell’occasione la celeberrima frase “Alea Iacta Est“.

Ancora oggi, “attraversare il Rubicone” è sinonimo di assunzione di una decisione difficile, spesso irreversibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *